Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Sonangol entra nelle energie rinnovabili prima della privatizzazione – Angola

Cedesa, un’entità che analizza le questioni politiche ed economiche in Angola, ha sostenuto oggi che la compagnia petrolifera angolana Sonangol dovrebbe acquisire una società di energia rinnovabile per sviluppare questo business e renderlo più attraente per la privatizzazione.

“Attualmente, quando l’intento è privatizzare Sonangol da una prospettiva globale”, è importante che la compagnia petrolifera abbia “missioni nel campo delle energie rinnovabili”, ha affermato Cedesa in un documento analitico a cui Lusa aveva accesso.

Perché, “per essere un’azienda attraente per il mercato azionario internazionale, Sonangol deve presentarsi come abbracciando le ultime tendenze delle compagnie petrolifere, oltre a perseguire le esigenze della transizione energetica”, ha affermato il gruppo di accademici.

Non rinunciando o sottovalutando il potenziale di crescita dell’esplorazione e della produzione di petrolio, Sonangol “deve esplorare con coraggio il potenziale condiviso offerto dalle energie rinnovabili”, sostiene Cedesa.

Ma questa esplorazione “non dovrebbe partire da zero”, anzi dovrebbe avere “una certa sostenibilità ed economie di scala”, rafforzando il gruppo di accademici, rilevando che avevano già mostrato questo percorso in precedenti rapporti, sollevando però l’ipotesi che Sonangol Ottenere una partnership strategica con la società portoghese Galp in questo nuovo settore di attività.

Ora, sostiene Cedesa, se “questa ipotesi non verrà adottata”, la compagnia petrolifera angolana dovrebbe rivedere la “razionalità della sua sopravvivenza a Galleb”.

Secondo gli accademici della Cedesa, al momento, la posizione angolana nella compagnia petrolifera portoghese è “presa” tra l’imprenditrice Isabel dos Santos, figlia dell’ex presidente angolano José Eduardo dos Santos, e la famiglia Amorim (eredi dell’uomo d’affari americano Amorim) , e in questo modo corrisponde a “solo un investimento finanziario”, che “non ha più molto senso”.

READ  Hai lavorato tra il 1999 e il 2013? Scopri come richiedere una revisione FGTS!

Pertanto, “o Galp diventa un partner strategico per la transizione energetica di Sonangol, o diventa necessaria una revisione della situazione”, affermano.

In quest’ultimo contesto, “Un’alternativa sarebbe per Sonangol l’acquisizione di una società già minimamente affermata in questo campo this [das energias renováveis] e sviluppare le proprie attività sulla base di questa nuova piattaforma.

Al momento sono già state annunciate partnership con le compagnie petrolifere Eni (Italia) e Total (francesi) per sviluppare progetti nel campo delle energie rinnovabili, che inizieranno i lavori nel 2022.

Per quanto riguarda il potenziale dell’azienda nel campo dell’esplorazione e della produzione di petrolio, Cedesa vede che “c’è spazio e c’è un mercato per la crescita di Sonangol, come compagnia petrolifera”. Pertanto, “la struttura strategica in corso di Sonangol dovrebbe concentrarsi sulla produzione di più petrolio in modo più efficiente, sia in termini di costi che in termini di ambiente”.

L’organizzazione stima che “nelle economie in rapida crescita, sarà necessario più petrolio, anche se spesso non in modo così significativo come prima”.

Quindi, “per Sonangol c’è molto spazio per continuare a puntare sul petrolio, vuoi perché le quote fissate dall’OPEC per l’Angola non sono state rispettate”, sia perché il Paese sta attualmente “producendo meno di quanto dovrebbe in caso di mercato vincolo.”

Affermano che “in questa misura Sonangol non dovrebbe commettere l’errore – come fanno alcune compagnie petrolifere – di sottovalutare il potenziale di crescita del mercato petrolifero”.

Ma sottolineano che questo modello, “incentrato sull’efficienza petrolifera, deve essere in linea con l’enorme potenziale che si sta aprendo nelle energie rinnovabili e l’azienda deve sfruttare le sinergie energetiche, come fanno molti dei suoi coetanei e così anche Cina e India”. .”

READ  Petrobras chiude la vendita di Gaspetro a Cosan per 2 miliardi di R$

Hanno concluso che “Sonangol dovrebbe diventare un’azienda con un duplice focus: sul petrolio e sulle energie rinnovabili”.