Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Una crisi imminente in Italia potrebbe dettare l’uscita dell’euro, avvertono gli economisti – Executive Digest

Mentre l’Italia finalizza il suo piano di ripresa economica post-COVID-19, basato sui 248 miliardi di euro che l’Unione Europea fornirà a sostegno, per un totale di circa il 12% del PIL, il Paese è alle prese con quella che potrebbe essere una profonda riforma dell’economia italiana Negli ultimi anni: uscita dalla zona euro.

Secondo il Daily Express, il divario tra debito pubblico e PIL è molto alto (attualmente intorno al 160%), anche i tassi di disoccupazione rimangono alti, soprattutto tra i giovani, e ci sono ampie disparità regionali e un basso tasso di natalità nel paese, che L’Italia si trova in una situazione particolarmente difficile, soprattutto con una nuova crisi finanziaria ancora in atto.

Gli economisti Lucio Bacaro, Bjorn Bremer ed Erik Nymans hanno studiato la percezione degli italiani del piano di salvataggio europeo e dell’uscita dall’eurozona, e nel rapporto, citato dal quotidiano britannico, hanno mostrato che la maggior parte delle persone preferirebbe andarsene se il salvataggio dipendesse. su più politiche di austerità.

Lo studio aggiunge che a fronte di uno scenario di crisi, simile a quello che sta attraversando il Paese oggi, se il governo avesse condotto un referendum per rimanere nell’euro a seconda delle misure di salvataggio, la risposta degli intervistati non ha lasciato spazio a quella. Dubbio.

I risultati indicano che sta avanzando la ricerca che il pubblico italiano è molto sensibile ai costi di permanenza nella zona euro.

Il premier italiano aveva già detto, lunedì, in un discorso alla camera bassa del parlamento italiano, che erano in gioco il “destino” e la “credibilità” dell’Italia. Mario Draghi ha difeso che sarebbe stato il successo o il fallimento di un programma di riforme su larga scala a dettare il ruolo dello stato nella “comunità internazionale, la sua credibilità e la sua reputazione come membro fondatore dell’Unione europea e campione del mondo occidentale”. “.

READ  Le città turistiche in Europa stanno adottando misure per ridurre la congestione